FAQ

(Frequently Asked Questions)

NON SONO UN MUSICISTA…

Allora significa che sei approdato qui per avvicinarti ad uno strumento ricco di fascino, dalle atmosfere meditative e dal carattere alternativo perché ancora poco conosciuto ai più. Lasciaci peccare un po’ di presunzione – sei nel posto giusto! – e lasciaci anticipare alcune delle domande che potresti avere.

COME SI SUONA?

Zefiro si suona percuotendo le linguette che ha sulla superficie. Ogni linguetta produce una nota diversa. Si può suonare con le mani o con i battenti in dotazione. Sono due modalità che danno un effetto diverso e che potrai usare alternativamente a tuo piacimento. Suonare con le mani ti darà un suono più marcato in conseguenza dello “slap” cioè del “colpo” del dito sul metallo. Usando i battenti invece otterrai un suono un po’ più ovattato e leggero. Suonare con le mani è molto bello per via del contatto diretto con lo strumento e noi ti incoraggiamo a farne il tuo metodo principale. Allo stesso tempo, però, può essere un po’ più difficile rispetto all’utilizzo dei battenti. Sviluppare il giusto tocco ti può richiedere un po’ di tempo, mentre le bacchette sono sicuramente immediate. Poter usare entrambi i metodi è, secondo noi, un valore aggiunto.

È COME L’HANG?

L’Hang® di PANArt è lo strumento a cui Zefiro, in quanto steel tongue drum, è esplicitamente ispirato (vedi anche questa pagina). È chiaro quindi che ci sono delle importanti somiglianze di base fra i due strumenti: sono entrambe percussioni fatte di metallo, entrambe melodiche, cioè in grado di suonare note che vengono prodotte dalla vibrazione di una porzione di metallo integrata nel corpo dello strumento stesso (sono entrambi strumenti idiofoni). Hang® e Zefiro, inoltre, condividono la caratteristica di essere accordati con scale specifiche non cromatiche (semplificando: “che non hanno tutte le note”) che variano da modello a modello e che imprimono allo specifico strumento una sonorità individuale che ne determina in gran parte l’identità.

La differenza principale sta nel fatto che nell’Hang® le note sono prodotte mettendo in vibrazione le rientranze simili a “bozze” modellate sulla sua superficie, mentre nel caso di Zefiro sono prodotte facendo vibrare le linguette intagliate sulla parte superiore del corpo dello strumento. Questo fa sì che il timbro del suono sia diverso per i due strumenti, che hanno quindi un’identità distinta pur essendo innegabilmente “parenti”.

Per fare un parallelo potresti pensare a una chitarra e un banjo: appartengono alla stessa famiglia e si suonano in maniera simile ma sono due strumenti diversi con un suono sicuramente simile ma allo stesso tempo distinto e non confondibile l’uno con l’altro.

QUAL È IL MODELLO MIGLIORE PER INIZIARE?

Non c’è una differenza di difficoltà tecnica sostanziale nel suonare il modello S, M o L: la caratteristica di immediatezza che permette di godere da subito di Zefiro appartiene a tutti i modelli.  La cosa importante, quindi, è scegliere ciò che ti ispira e ti piace di più, compatibilmente con le tue esigenze economiche. Ha senso pensare di partire con uno Zefiro S perché fra le altre cose prevede una spesa minore, ma ha altrettanto senso acquistare uno Zefiro M per avere da subito maggiore versatilità o scegliere direttamente uno Zefiro L perché è la sua sonorità quella che desideri realmente.

VA BENE PER I BAMBINI?

Zefiro è molto adatto ad essere suonato anche dai bambini, sia per la possibilità di essere suonato con le bacchette sia per il suo carattere intuitivo e immediato. Se ti va, dai un’occhiata a questo video.

DOVE SI PUÒ STUDIARE?

Noi riteniamo che il suo carattere estremamente intuitivo renda Zefiro uno strumento da imparare da soli, sperimentando, seguendo il proprio istinto e sviluppando la propria tecnica. Ci piace vederlo come uno strumento senza bisogno di regole. Qualora la necessità di essere seguiti da qualcuno fosse imprescindibile, un insegnante di percussioni può aiutare con nozioni comuni, quali tecnica di base e tipi di ritmi.  Saranno poi presto disponibili sul sito dei tutorial per muovere i primi passi e altri strumenti didattici.

SI PUÒ ACCORDARE A 432 Hz?

Sì, puoi specificare la frequenza di riferimento che desideri (432 Hz o 440 Hz) nel configuratore dello shop.

PERDE L’ACCORDATURA CON IL TEMPO?

Con l’uso e con il tempo le note di Zefiro possono tendere a calare (cioè diventare più gravi). Questo fenomeno rimane piuttosto limitato e spalmato nel tempo, ma si accentua se suoni le linguette con troppa forza. Ti raccomandiamo quindi di suonare con forza moderata (colpi della stessa intensità che si userebbe – ad esempio – su uno djembe sono troppo forti e a nostro avviso innecessari).

Comunque, a differenza degli handpan (denominazione data ai vari modelli di strumenti che imitano l’Hang® di PanArt) non è necessario rimandare Zefiro al costruttore per risistemare l’accordatura. Puoi effettuare questa operazione da solo con l’aiuto di un accordatore, anche in versione app per lo smartphone (scarica PDF istruzioni).

DOVE POSSO PROVARE ZEFIRO DAL VIVO?

Puoi farlo senza impegno nel nostro laboratorio a Cesena (FC) in Viale Matteotti, 40. Data la natura del nostro lavoro, non abbiamo un orario fisso di apertura al pubblico: contattaci prima di passare e ci accorderemo con te per un giorno e un orario.